26 agosto 2008

Pasta coi vroccoli arriminati

Per dovizia, dato le mie origini siciliane, apro una parentesi "regionale" su questo blog di cucina Italo-Francese. Mari perdona il mio uso di vocaboli dialettali e gustiamoci...al momento solo con l'immaginazione... questo primo piatto tradizionale.
Pasta chi vroccoli arriminati (Pasta coi broccoli rimestati)
Ingredienti per 2 persone:
150g di pasta lunga tipo maccherroni al ferretto o bucatini, 30g di uvetta ammollata e strizzata, 30g di pinoli, le cimette di mezzo broccolo romano (o cavolfiore) piccolo, 1 bustina di zafferano, 1 acciuga, 3 cucchiai di pecorino stagionato, 2 cucchiai di pane grattugiato, foglie di basilico tagliuzzate, olio evo, sale ed 1 foglia di alloro

Sbollentare le cimette in acqua bollente salata con una foglia di alloro finché saranno cotte al dente. Tenere l'acqua da parte per poi cuocervi la pasta. Nel frattempo, in una padella, mettere a scaldare dell'olio, farvi rosolare i pinoli, sciogliervi dentro l'acciuga e aggiungere lo zafferano, fatto precedentemente sciogliere in una tazzina di acqua. Recuperare le cimette con una schiumarola e farle passare in padella per 1/2 minuti. Aggiungere anche l'uvetta. A parte unire il basilico tritato al pecorino e lasciare insaporire. Cuocere la pasta al dente, saltarla in padella, aggiungere il pecorino aromatizzato e condire con una spolverata di pan grattato fatto tostare a parte in un padellino con un cucchiaio di olio evo.

Pesto di pomodori secchi, noci e pecorino


Delizioso per la pasta e gustoso sulle bruschette, ecco a voi il piatto salato del giorno!
Una sera Giusi veniva a cena da me e..."con cosa la stupisco oggi???"
Mi ricordo che tempo prima mia madre mi aveva regalato dei pomodori secchi di Terracina, allora...
Faccio bollire dell'acqua in un tegamino e vi getto due abbondanti manciate di pomodori, facendoli stare per 10 minuti circa.
Nel mixer metto due grossi spicchi d'aglio, tre noci, quattro quadrotti di pecorino romano (se lo avete già grattugiato mettetene circa 70 grammi) e un po' per volta verso dell'olio extra vergine d'oliva. Unisco poi i pomodori secchi, che ho precedentemente scolato lasciando un po' d'acqua di cottura, e NON aggiungo il sale...sono già molto salati di per sé.
Se risulta troppo denso aggiungere un po' d'acqua di cottura dei pomodori e ancora un po' d'olio.
Il tocco finale: quattro foglie di VERO basilico! :-)
Mettete tutto in un barattolo e coprite con l'olio in modo che si conservi.
A me (e a Giusi) è piaciuto moltissimo, spero anche a voi! Bisous :*

25 agosto 2008

Soffice al cacao


Ciao Giusina,
beh dopo il successo di ieri sera non posso rinunciare a pubblicare la ricetta di questa torta al cioccolato, soffice e leggera ;-)
Gli ingredienti:
200 gr zucchero, 100 gr di burro/margarina, 100 gr fecola di patate, 3 uova (tuorli separati dagli albumi), 50 gr cacao amaro, 1 pizzico di sale fino.

Montare i rossi con metà dello zucchero (anche di canna va bene) ed in seguito aggiungere il burro fuso a bagno Maria o col microonde. Aggiungere il resto dello zucchero e continuare a montare con la frusta elettrica aggiungendo poi la fecola ed il cacao.
A parte montare a neve gli albumi con un pizzico di sale ed aggiungere al resto del composto con movimenti leggerissimi dal basso verso l'alto.
Versare il tutto in una tortiera imburrata ed infarinata (o coperta con carta da forno) ed infornare a 180° per 15/20 minuti (non dovrà essere troppo cotta...).
Anche qui vale la regola del freddo-caldo, ovvero un ottimo accostamento con del gelato o della panna liquida.
Una volta raffreddato, il dolce potrà essere spolverato con dello zucchero a velo.
Bon appetit!

22 agosto 2008

E per dessert...sfogliata alle mele!


Beh, a fine pasto...un bel dessert! Non so voi ma a me l'accostamento caldo freddo fa impazzire, quindi: ecco la mia rinomata torta alle mele che va rigorosamente mangiata con una generosa "pallina" di gelato al fiordilatte (mio padre ha sempre preferito la panna! Decidete voi!)
Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia
4 mele Granny Smith
100 grammi di zucchero di canna
1 limone (succco spremuto e scorza grattugiata)
cannella
pinoli (e per chi vuole anche qualche uvetta)
Mentre scaldate il forno a 200° circa, sbucciate ed affettate le mele a spicchi abbastanza sottili.
Unite subito il succo di limone per evitare che si anneriscano. Poi unite lo zucchero e gli altri ingredienti. Dopo poco si creerà uno sciroppo delizioso!
Stendete la pasta sfoglia (meglio se rettangolare così sarà più facile coprirci le mele; altrimenti acquistate due dischi di pasta) in una teglia coperta con la carta da forno. Versate le mele e lo sciroppo sulla pasta e ricopritele ancora con la sfoglia, che bucherellete con una forchetta...per farla "respirare" come dico io! Se preferite, potete spennellare con del rosso d'uovo oppure con un po' di latte...non vi resta dunque che infornare dopo aver abbassato la temperatura a 180° (forno elettrico e ventilato) ed attendere circa 30 minuti, ovvero quando la sfoglia sia diventata dorata ed il sughetto sia uscito da bordi "borbottando" e caramellando la vostra torta!
Servite tiepida con il gelato...da leccarsi i baffi!

Pizza di zucchine

Ecco una ricettina molto veloce e realizzabile con un tempo di cottura di 15 minuti circa. L'ingrediente essenziale è la zucchina e la pasta sfoglia. Ingredienti: 1 zucchina, 1 pasta sfoglia , 2 cucchiai di salsa di pomodoro, 1 galbanino, 2 fette di tacchino o prosciutto. Io non metto è sale nè altro ed il risultato è gustosissimo. Modalità di preparazione: si stende la pasta sfoglia; si distribuiscono uniformemente 2 cucchiai di salsa di pomodoro sulla pasta sfoglia stesa; si sistema in modo circolare la zucchina precedentemente affettata sottile; si coprono quest'ultime con le fette di tacchino oppure prosciutto ed, infine si aggiunge il galbanino tagliato a fette e sistemato per ricoprire il tutto. Si inforna con una temperatura di 180° in forno già riscaldato. Buon Appetitooooo!!

Condividilo con chi vuoi!