3 ottobre 2008

Evviva le sorelle Tatin!

Oggi bis di ricette "dolciose", sarà che ho bisogno di coccole... Forse non tutti conoscono questa versione della torta alle mele, di origine francese. La "leggenda" racconta di due sorelle, Carolina e Stephanie, albergatrici a Loret-Cher, in Francia, che un giorno in cui l'albergo era pieno di cacciatori che aspettavano di poter pranzare, si accorsero di non aver preparato la loro torta di mele.
La cuoca Stephanie corse in cucina, imburrò e cosparse di zucchero una tortiera, ci mise dentro le mele e la infornò.
Solo dopo si rese conto di non aver foderato la tortiera con la pasta briseè! Decise allora di ricoprire la tortiera con un solo strato di pasta e rimise tutto in forno.
Al termine della cottura, Stephanie rovesciò la torta su un piatto e la portò in sala dove fù letteralmente divorata.
Nacque così la Tarte Tatin!
Ingredienti:
1 rotolo di pasta Brisée, 8 mele renette sbucciate e tagliate a spicchi, 150 gr zucchero, 150 gr burro.
In una tortiera coi bordi alti 3 dita e del diametro di circa 25 cm, fate sciogliere a fuoco vivace lo zucchero nel burro. Aiutandovi con un mestolo mescolate bene e quando il caramello comincerà a prendere colore, togliete dal fuoco. Sul caramello intiepidito disponete le mele tagliate a spicchi non molto grossi (da una mela io ne ricavo 12) e fate in modo che tutte le fessure vengano ben ricoperte. Potete tranquillamente sovraporre gli spicchi. Ricoprite le mele la pasta brisée, facendone rientrare all'interno della forma la parte eccedente. Infornate a 180° e la vostra torta sarà cotta quando la pasta ha preso un bel colore dorato ed il caramello incomincia ad uscire dai bordi. Togliete dal forno, ricoprite subito con un piatto più grande e capovolgete subito la torta altrimenti se lo zucchero si raffredda, addio tarte Tatin!
Lasciate raffreddare un poco e servitela tiepida. E se siete dei golosoni come me, potete accompagnare con panna fresca montata o una pallina di gelato alla vaniglia.

Nb: potete divertirvi a sostituire le mele con pere, albicocche, prugne e se vi piace un cucchiaino di zenzero grattugiato!

1 commento:

Marionzetta ha detto...

Brava Marina! La Tarte Tatin mi piace un sacco, purtroppo non cucino mai, quindi non credo di essere capace di farla... Quando ci fai assaggiare la tua?! :)

Condividilo con chi vuoi!