8 gennaio 2012

I "Cecamariti" di Nonna Zizziri...meglio conosciuti come struffoli!!!


Eh eh eh...non pensavate che fossi di ritorno così presto eh?!!
E invece eccomi qui con un classico di mia nonna Liliana detta Zizziri ;-)
Una di quelle ricette natalizie che nel mio blog non può certo mancare, dedicata proprio a lei, la mia musa ispiratrice in cucina...grazie nonna, ti penso sempre!
Mi ricordo di quando la osservavo preparare i "cecamariti" insieme alla signora Annunziata, storica massaia che passava buona parte delle sue giornate a casa dei miei nonni per dare una mano nelle faccende quotidiane. Si parlava, si chiacchierava di tutto e di niente e con santa pazienza si cucinava...gli gnocchi fatti in casa, il pesce al forno, l'abbacchio con le patate etc etc... 
Ricordo le innumerevoli puntate di Beautiful viste nei pomeriggi estivi mentre loro pulivano, lavavano, stiravano ed io, la pulzella di casa, me la godevo oziosa, coccolata da queste due favolose "ancelle"...bei tempi!!!


Ingredienti per 10 persone:
600 gr di farina 00, 4 uova + 1 tuorlo, 80 gr di burro/margarina, 2 cucchiai di zucchero, 1 bicchierino di rum/limoncello, la scorza grattugiata di mezzo limone, un pizzico di sale, olio per friggere.
Per guarnire: miele q.b. per soddisfare la vostra golosità, confettini colorati, foglie ampie di limone (facoltativo).


Preparazione:
Disponete la farina a "fontana" sul piano di lavoro ed impastatela con le uova, lo zucchero, il burro, la scorza grattugiata di limone, il sale ed il liquore che avrete scelto.
Date al composto omogeneo la forma di una "palla" e lasciate riposare per mezz'ora. 
Passato questo tempo lavorate ancora un po' l'impasto e suddividetelo in palle + piccole da cui ricaverete poi rotolandole dei "bastoncelli" dello spessore di un dito medio. Tagliate dei tocchetti come dei piccoli gnocchi e disponete su un telo infarinato.
Portare l'olio (abbondante) alla giusta temperatura per friggere e cominciate a tuffarvi gli struffoli; prelevateli gonfi e dorati ma mai troppo. Sgocciolateli e lasciateli asciugare su carta assorbente. 
Ora fate liquefare del miele a bagnomaria e cospargetelo sui "cecamariti" finché non si saranno impregnati per benino.
Mia nonna li serviva su ampie foglie di limone con altro miele ed i confettini colorati che potete facilmente trovare al supermercato nel reparto dolci e preparati per dolci.


Voilà les jeux sont faits cette fois aussi! ;D
...e non dimenticate di leccarvi le dita!
Vostra Mari/Zizziri
ps: mi manchi tanto nonna!

1 commento:

Anonimo ha detto...

la cuisine de nos grands-parents; c'est la meilleure :) je partage avec toi ces moments pour avoir moi aussi trainé dans la cuisine le dimanche, louché sur la casserole pleine de chocolat ! c'est tellement chouette de pouvoir prolonger le souvenir de notre enfance autour d'une douceur :) bravo pour ton blog. bisous Pauline

Condividilo con chi vuoi!